Passaporto elettronico ed ESTA – Visto d’ingresso per gli Stati Uniti

E’ necessario il passaporto individuale con validità residua non inferiore ai 6 mesi. L’Italia fa parte dei paesi inseriti nel programma “Visa Waiver Program” (viaggio senza visto), il programma cioè che permette di andare negli Stati Uniti senza visto per soggiorni fino a 90 giorni per turismo o affari, oppure di transitare, sempre senza visto, negli aeroporti statunitensi.
A partire dal 26 Ottobre 2006 tutti i cittadini italiani, compresi i minori e i neonati, devono essere in possesso di un passaporto elettronico che contiene un microchip con tutti i dati del titolare, foto comprese. Potranno comunque entrare negli Stati Uniti senza visto i cittadini in possesso di passaporto a lettura ottica con foto digitale (stampata sulla pagina e non incollata o plastificata) rilasciato fra il 26 Ottobre 2005 e il 26 Ottobre 2006, e quelli che hanno un passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 Ottobre 2005. Per tutti i cittadini in possesso di passaporto che non risponda a questi requisiti c’è l’obbligo di munirsi di visto d’ingresso da richiedere presso gli uffici competenti (ambasciata o consolato americano competente di zona). La procedura di richiesta del visto è piuttosto complessa, consigliamo quindi di provvedere con largo anticipo rispetto alla data di partenza prevista.
Dal 30 settembre 2004 sono entrate in vigore le norme relative all’acquisizione da parte delle autorità americane dei dati biometrici (impronte digitali e fotografia con apparecchiature digitali) dei passeggeri in arrivo da paesi con esenzione dal visto di ingresso.

esta usa logo

ESTA – Programma Viaggio senza Visto – Visa Waiver Program

Lancio del Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio.
Dal 12 gennaio 2009, le regole d’ingresso negli Stati Uniti per i cittadini italiani sono state cambiate. Tutti coloro che si recano negli Stati Uniti, nell’ambito del Programma Viaggio senza Visto, devono ottenere un’autorizzazione al viaggio elettronica almeno 72 ore prima di salire a bordo del mezzo di trasporto in rotta verso gli Stati Uniti.
Basta accedere al Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTAElectronic System for Travel Authorization) all’indirizzo Internet https://esta.cbp.dhs.gov/ e compilare la domanda online: la procedura è molto semplice e veloce. Il sistema solleciterà le risposte ad alcune domande biografiche basilari e richiederà informazioni sull’idoneità, simili a quelle riportate sul modello cartaceo I-94W. La domanda può essere inoltrata in qualsiasi momento, prima di partire. Comunque, il Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (DHS – Department of Homeland Security) consiglia di inviare la richiesta il prima possibile.
Nella maggior parte dei casi il sistema risponderà entro pochi secondi autorizzando il viaggio. In caso contrario, sarà necessario richiedere il visto per non immigranti presso l’Ambasciata o il Consolato degli Stati Uniti.
L’iscrizione all’ESTA, è obbligatoria per tutti, neonati e cittadini in transito inclusi. L’autorizzazione, se non revocata, è valida per due anni, o almeno fino alla data di scadenza del passaporto (previo rinnovo gratuito dopo il primo anno), durante i quali si potrà liberamente viaggiare nel Paese avendo cura solo di aggiornare i dati di viaggio sul sito. Sarà richiesta al momento del check-in in aeroporto per poter accedere all’imbarco.
A partire dall’8 settembre 2010 le autorità americane richiederanno ai viaggiatori dei paesi aderenti al Visa Waiwer Program (VWP) il pagamento dell’importo di $ 14,00 per persona all’atto della richiesta dell’autorizzazione ESTA e avrà validità di due anni. Tale pagamento dovrà essere effettuato tramite carta di credito (MasterCard, VISA, American Express e Discover) al momento della compilazione online. La modifica dell’autorizzazione rimane gratuita. Al contrario, al rinnovo del passaporto, i viaggiatori dovranno effettuare una nuova registrazione ESTA soggetta al pagamento di $ 14,00.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web “Per i viaggiatori internazionali” all’indirizzo www.CBP.gov/travel

Aggiornamenti dal 21 gennaio 2016, li potete trovare in questa pagina Aggiornamenti “Visa Waiver Program” – Visto d’ingresso per gli Stati Uniti

Inserito in: Informazioni generali