Cowboys & Indiands in 15 giorni

Giorno 1: ITALIA – DENVER

Partenza dall’Italia e arrivo a Denver, capitale del Colorado, conosciuta anche come Mile High City perché si trova a circa 1.600 metri sopra il livello del mare. Il Denver International Airport (DIA) è situato 40 km a nord-est del centro. Resto della giornata a disposizione per la visita della città.

Giorno 2: DENVER

Intera giornata dedicata alla città di Denver e ai suoi dintorni.

Giorno 3: DENVER – ROCKY MOUNTAIN NATIONAL PARK – CHEYENNE (KM. 365)

Partenza per il Rocky Mountain National Park, uno dei parchi più scenografici degli Stati Uniti con una grande varietà di paesaggi ed innumerevoli specie di animali. Il parco è attraversato da est ad ovest dal Trail Ridge Road, una strada che raggiunge circa 4.000 metri di altezza e della quale si gode di una vista spettacolare. Nel tardo pomeriggio si raggiungerà Cheyenne, la capitale del Wyoming. Pernottamento in zona.

rocky mountain national park

Giorno 4: CHEYENNE – MAMMOTH SITE – HOT SPRINGS (KM. 405)

In mattinata partenza verso nord per il South Dakota, dove visiteremo un’estesa area archeologica in cui furono rinvenuti scheletri di mammut e numerosi altri fossili dell’era glaciale. Proseguimento e arrivo a Hot Springs. Pernottamento in zona.

Giorno 5: HOT SPRINGS – RAPID CITY (KM. 310)

In mattinata visita al Crazy Horse Memorial, gigantesca scultura raffigurante il capo indiano Cavallo Pazzo iniziata nel 1939 e tuttora in corso d’opera. Dopo si prosegue per il Badlands National Park caratterizzato dalle formazioni di arenaria rosa-marrone e da strati sedimentari di origine vulcanica. Molti fossili animali sono stati rinvenuti in questa zona e numerosi sono le specie animali che si possono avvistare quali bufali, cervi, coyote, cani delle praterie etc. La giornata termina con l’arrivo a Rapid City. Pernottamento in zona.

Badlands National Park

Giorno 6: RAPID CITY

Partite per ammirare il Mount Rushmore, famoso in tutto il mondo, su cui sono scolpiti nella roccia i volti dei quattro più importanti presidenti americani: George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln.

mount rushmore south dakota

Giorno 7: RAPID CITY – DEVIL TOWER – SHERIDAN (KM. 520)

Il viaggio prosegue, passando per Deadwood, fino al Devils Tower National Monument, un monolite di origine vulcanica alto circa 400 metri e luogo sacro per molti indiani d’America. Si continua per Sheridan, ultima tappa della giornata.

Giorno 8: SHERIDAN – BIGHORN N.M. – (BILLINGS FACOLTATIVA) – CODY (KM. 236)

Attraversando il confine con lo Stato del Montana visiteremo il luogo della più famosa battaglia del vecchio west, “Little Bighorn”. Qui si affrontarono la truppa del Generale Custer e gli indiani Sioux e Cheyenne nel Giugno del 1876. Si procede poi per Billings e poi verso sud per raggiungere Cody, fondata dal famoso Buffalo Bill e sede del più importante e completo museo western, il Buffalo Bill Historical Center. Visitate il museo e se avete la possibilità assistete ad un rodeo. Pernottamento in zona.

Giorno 9: CODY – YELLOWSTONE (KM. 200)

Intera giornata dedicata alla visita del maestoso Yellowstone National Park, in assoluto il primo parco nazionale americano. Lo Yellowstone sorge su di un’area soggetta ad ininterrotta attività vulcanica ed è per questo caratterizzata da sorgenti di acqua calda, getti di vapore e pozze di fango. Da non perdere assolutamente è all’Old Faithful, un geyser che emette dal sottosuolo getti di acqua bollente ad intervalli regolari di circa un’ora. Gli “abitanti” più famosi sono i maestosi bisonti che abitano il Parco da oltre un centinaio di anni. Pernottamento in zona.

bisonti Yellowstone national park

Giorno 10: YELLOWSTONE – GRAND TETON – POCATELLO (KM. 335)

Dallo Yellowstone proseguite verso sud per attraversare il Grand Teton National Park caratterizzato dalle numerose vette aguzze.
Si prosegue per Jackson Hole, cittadina che conserva una caratteristica atmosfera da vecchio west e situata in una valle e circondata da montagne da cui deriva il nome “Hole”.
Si arriva in serata a Pocatello, zona di pernottamento.

Giorno 11: POCATELLO – SALT LAKE CITY (KM. 265)

Partenza per Salt Lake City, capitale dello Utah, sulle rive del grande lago salato, ai piedi del Wasach Range. La città fu fondata dai Mormoni nel 1847. Visita di Salt Lake City e del famoso Mormon Temple Square, centro religioso internazionale della chiesa Mormone.

Giorno 12: SALT LAKE CITY – MOAB (KM. 445)

Da Salt Lake City si parte verso Moab. Moab è la “porta” di accesso e un’ideale punto di partenza per giri in jeep, aeroplano, per il rafting, hiking o giro in canoa intorno ai parchi di Arches, Canyonlands e Dead horse State Park.
Consigliamo di raggiungere il Dead Horse Point sulla route 313. Da questo fantastico promontorio potrete osservare il fiume Colorado con il suo color verdastro che percorre un anello circolare di rocce rosse, e potrete ammirare il meraviglioso paesaggio. Ottima zona per passare la notte, è infatti vicino alla parte di Island in the Sky del Canyonlands National Park.

fiume Colorado in Canyonlands National Park

Giorno 13: MOAB – ARCHES NATIONAL PARK – MOAB (KM. 80)

Arches National Park è un piccolo parco tra i più conosciuti dello Utah con più di 2000 archi naturali di varie dimensioni, tra cui il famoso Delicate Arch, raffigurato anche sulle targhe dello stato e il Landscape Arch, l’arco più lungo. Terminata la visita ritornate a Moab per il pernottamento.

arches national park utah

Giorno 14: MOAB – DENVER (KM. 570)

In mattinata partenza in direzione est per tornare a Denver. Arrivo nel tardo pomeriggio e pernottamento in città.

Giorno 15: DENVER – ITALIA

Arrivo in aeroporto e consegna auto. Volo di rientro in Italia (arrivo il giorno dopo).